Carattere e comportamento 

IL CARATTERE DEL DOGUE :


Antico cane da combattimento, il Dogue de Bordeaux, atleta conclamato, è adatto per la guardia, compito che egli assume con vigilanza e grande coraggio ma senza aggressività. Buon compagno, è molto attaccato al padrone e molto affettuoso. E' una razza molto antica ma poco conosciuta.

Il Dogue de Bordeaux è un cane calmo, equilibrato, dalla corporatura potente e molto muscolosa, quasi statuaria e dalla reazione molto pronta. Ha l'aspetto di un temibile atleta, tarchiato, imponente e fiero.

L'aspetto arcigno e il pesante passato di questo cane da combattimento possono lasciar credere che il Dogue de Bordeaux sia un animale temibile, ma non è affatto vero: secondo i proprietari questi cani sono molto amichevoli e dolci e non desiderano altro se non di stare più tempo possibile con il loro padrone. Il Carattere del Dogue de Bordeaux è equilibrato ma che perfettamente si integra all'interno della famiglia.

Ma vediamo meglio tutte le caratteristiche di questo cane antichissimo, questo atleta nato… ossia quel concentrato di forza, potenza e dolcezza.


COMPORTAMENTO :

L'aspetto arcigno e il pesante passato di questo cane da combattimento possono lasciar credere che il Dogue de Bordeaux sia un animale temibile, ma non è affatto vero: secondo i proprietari questi cani sono molto amichevoli e dolci e non desiderano altro se non di stare più tempo possibile con il loro padrone.

Con i bambini in particolare, questo colosso di 50 kg non mostra nessun segno di aggressività: anzi, al contrario, egli svolge nei loro riguardi il ruolo di protettore, e lo fa con una tale bontà che, data la sua taglia, potrebbe sembrare quasi paradossale.

In ogni caso, per essere certi di avere un cane assolutamente equilibrato, al quale dare assoluta fiducia, conviene educarlo fin dalla più giovane età. E' la condicio sine qua non per fare di lui nello stesso tempo un guardiano senza pari e un vero compagno, che si integrerà senza problemi nel nucleo familiare. Il Dogue de Bordeaux sopporterebbe, in effetti, assai male di essere legato alla catena per intere giornate fuori di casa.

Naturalmente il suo addestramento non deve passare attraverso nessuna forma di coercizione: la forza e la brutalità, con il pretesto ch ci si trova di fronte a un animale dotato di una potenza fuori del comune, non potrebbero dare che risultati contrari a quanto desiderato.

Certamente, bisogna sapersi imporre di fronte al cucciolo fin da quando ha 4 o 5 mesi ma sempre con equilibrio. Il padrone dovrà saper essere affettuoso, accarezzare il suo cane, quasi adularlo se ha risposto correttamente a un ordine.

Anche se gli antenati del Dogue de Bordeaux venivano impiegati come cani da combattimento, ciò non vul dire che erano degli animali senza una grande intelligenza. Questo Dogue capisce molto bene quello che ci si aspetta da lui, soprattutto se si sa come prenderlo. Addestrato bene, reagisce alla minima parola espressa dal suo padrone e si mostra, a volte, premuroso si obbedire al pari di certi cani da caccia.

Il Dogue de Bordeaux è per natura adatto alla guardia, anche se certi esemplari, perché così ha voluto il loro padrone, accolgono l'estraneo nella più assoluta indifferenza. Inoltre, con un addestramento appropriato, è molto efficace come cane da difesa.

Per quanto riguarda la sua alimentazione e le spese che ne derivano, è vero che queste possono dissuadere più di un potenziale acquirente, in quanto è assolutamente certo che, nel corso dei suoi primi 2 anni, questo cane ha un bisogno di nutrirsi di carne nettamente superiore alla media, cosa che non stupisce affatto vista la sua mole. Ciò detto bisogna sapere che questo sforzo è indispensabile per evitare ogni tipo di insufficienza al suo scheletro.

La razza, impressionante sotto molti aspetti, può in effetti rivelarsi di salute abbastanza cagionevole. I Dogue de Bordeaux, per loro sfortuna, vivono un po' meno della media dei loro congeneri, forse proprio a causa della loro costituzione massiccia. Ciò non toglie che questo Dogue, per tutte le famiglie che lo accolgono, sia un prezioso e affettuoso compagno.